news

DAL DIARIO DI CANTO: Incontro con il #canto romano-bizantino a Torino

Incontrai Kassianì in una giornata di sole, a Torino.  Avevo appuntamento con lei in un dehors di un baretto del quadrilatero romano.  La vidi arrivare in lontananza.  Sembrava una donna vestita di sole.. si sedette al tavolo e senza indugiare mi disse:

” Ah, bene. Quindi sei una cantante. Mi hai scritto che ami i canti di Ildegarda di Bingen, hai un coro, insegni canto e vieni dal mondo del canto afroamericano, ascolti musica classica indiana e studi musicoterapia.  Endaxi, ascoltiamo questo brano e dimmi cosa ti viene in mente…”

Sentendomi interrogata sulle mie competenze musicali, mi feci seria e ascoltai il brano con attenzione cercando di collocare l’ascolto in uno dei generi musicali da me conosciuti, e di fare un’anamnesi più competente possibile ma non riuscivo….dissi, sforzandomi di mantenere un po’ di dignità e spirito partenopeo…

” Oh anima!  questo canto è un incontro con i pensieri….un appuntamento con la fantasia….Vi dirò che ad un primo ascolto questo brano non è da conglobare nei surrogati di canti spirituali, psicologici e artistici provenienti dall’oriente sull’onda della New Age. Non è canto gregoriano ma è qualcosa di simile, sacro ed esotico….”

” Mmmm, quante cose…quindi da dove proverrebbe questa musica?”

“Mah, Medio Oriente, canto gregoriano, ma no…non proprio…aspetta, canto liturgico armeno, no, canto maronita, con influenze indiane del Kerala, c’è anche la Siria, ma anche qualcosa nella vocalità che mi ricorda il canto sacro beneventano….volendo….”

E’ un “alliluia”, un canto della sera del giorno di Pasqua della chiesa romana del VII secolo, in tono 1, il tono della “temperanza” E’ Lykurgos Angelòpulos, un cantore greco, che canta. In Italia, si cantava così prima del 1040, in otto toni diversi prima che la divisione delle chiese e l’avvento della polifonia reprimessero le ricche influenze medio-orientali del #canto bizantino.

” Ma dai? che bellezza, si……..Come si chiama questo canto?”

“Possiamo chiamarlo #Canto romano-bizantino, ma si tratta del canto dei popoli cristiani ortodossi, dei primi secoli dopo Cristo. Si canta in 8 toni diversi, ogni tono ha un carattere ed esprime una qualità dello Spirito divino che s’incarna nell’animo umano

. E’ preghiera, una richiesta di benessere, un’offerta gradita che sale al cielo come incenso di mirra di soave odore”

” Mamma mia, difficile….”

” Difficile è solo avere buoni pensieri…..”

” Me lo insegni?”

“Si”

“Quando ci vediamo?”

“Scrivimi, mandami un messaggio, un text si dice qui?”

Da quel giorno comincia a studiare con Kassianì il canto romano-bizantino. Studiai non solo la vocalità, ma tutta la tradizione del canto ortodosso e gli aspetti terapeutici legati all’utilizzo della voce bizantina. Scoprii che questo canto era stato fatto per il bene e per il benessere di chi lo canto e lo ascolta. Cominciai ad insegnarlo ad altri….Kassianì mi diede un posto dove insegnare, i libri, le partiture, il materiale e alcuni primi allievi.

L’ultima volta che vidi Kassianì era una giornata di sole, come il primo giorno che la incontrai ed eravamo nello stesso caldo dehors. Le dissi che mi ero diplomata come musicoterapista e avevo portato come tesi l’utilizzo del canto bizantino per la cura e il benessere della persona.

Mi disse: “Bene e pace a te e che il tuo cuore sia retto. Questo canto è per tutti, e tutti hanno da conoscere, cantare e tramandare.. a salvaguardia del patrimonio ancestrale dei popoli cristiani. Vi farà bene. Come che si dice qui? Canta che ti passa….Ti regalo un po’ di cd oggi da ascoltare”.

Ringraziai e andai a pagare i caffè, quando tornai al tavolo Kassianì non c’era più. Era rimasta al suo posto la sua musica, quel canto pieno di eternità e mistero………

COME SI E’ EVOLUTO L’INCONTRO CON KASSIANI’? VISITA LE PAGINE DEL SITO! SCORRI IN ALTO COL MOUSE, LEGGI IL MENU E ….SERVITI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...